rotate-mobile
Cronaca Schio

Schio, muore dopo la lite con le vicine: indagate due cinesi

Servirà una perizia per far luce sulle cause della morte di Maria Cebba, la pensionata residente a Schio morta in seguito alle lesioni riportate durante uno scontro con due vicine di casa. Secondo una prima ricostruzione dei fatti la lite è iniziata a causa di un rubinetto che perdeva

Questa volta la lite tra vicini è finita nel peggiore dei modi. Due donne cinesi rispettivamente di 31 e 58 anni, residenti in via Castellani 13 a Schio sono indagate per lesioni ai danni di Maria Cebba, 92 anni. Dopo essere stata colpita anche con un ombrello, l'anziana è stata ricoverata in ospedale ed è morta quattro mesi dopo. Ora le due rischiano di essere condannate per omicidio preterintenzionale. 

Come riportato sulle pagine de Il Giornale di Vicenza, lo scontro tra le tre donne è avvenuto lo scorso 27 novembre.  Il Pm  De Munari ha ordinato una perizia per comprendere realmente quali siano le cause della morte, e in che misura le lesioni riportate della pensionata abbiano contrinbuito al decesso. 

Le due cinesi rischiano dai 10 ai 18 anni di galera. All'origine del dissidio, che porto allo scontro c'era la perdita di un rubinetto. Contrastanti le versioni fornite dalla vittima e dalle due accusate. La 92enne, che prima di morire aveva denunciato le vicine di casa, aveva raccontato di essere stata aggredita e colpita e strattonata dalle due donne che avrebbero iniziato la lite.  Le cinesi hanno invece raccontato di aver reagito dopo che l'anziana le aveva aggredite.  Alcuni testimoni, però, confermerebbero il primo racconto. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schio, muore dopo la lite con le vicine: indagate due cinesi

VicenzaToday è in caricamento