rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca Schio

Schio, i soldi delle multe per l'educazione stradale

I 750.000 euro in entrata per violazioni al Codice della Strada a Schio saranno destinati a studi, ricerche e campagne di sensibilizzazione ai fini della sicurezza stradale, ad attività di educazione stradale

Il bilancio di previsione 2017, che viene portato in Consiglio Comunale questa settimana, prevede 750.000 euro in entrata per violazioni al Codice della Strada, e la Giunta scledense ha già disposto, nella seduta del 21 dicembre scorso, di destinarli a studi, ricerche e campagne di sensibilizzazione ai fini della sicurezza stradale, ad attività di educazione stradale - in particolare rivolte agli alunni delle scuole scledensi - ad iniziative e attività di promozione della sicurezza della circolazione.

Una parte sarà destinata al miglioramento della circolazione e del controllo sulle strade grazie al potenziamento e al miglioramento della segnaletica stradale, alla redazione dei piani urbani del traffico, alla fornitura di mezzi tecnici necessari ai servizi di polizia stradale, alla realizzazione di interventi a favore della mobilità ciclistica, nonché ad interventi relativi alla sicurezza stradale degli utenti deboli, come i bambini, gli anziani, i disabili, i pedoni e i ciclisti.


“Chi contravviene alle regole può sbagliare e per questo viene sanzionato – dichiara il Sindaco di Schio – ma è importante sapere che i soldi che il Comune introita dalle multe vengono reinvestiti tutti in progetti di educazione stradale e per aumentare il controllo e la sicurezza sulle nostre strade. Il Codice della strada dispone che la metà dei proventi da sanzioni stradali sia destinato ad investimenti e azioni per migliorare la sicurezza stradale, ma questa Amministrazione ribadisce, anche quest'anno, la volontà di destinare tutti i soldi delle multe a questo tipo di interventi, senza pensare minimamente di fare cassa sulle infrazioni. La nostra speranza è però sempre quella che chi vive la nostra società rispetti sempre più le regole. In questo modo educazione e sicurezza sarebbero già più garantite.”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schio, i soldi delle multe per l'educazione stradale

VicenzaToday è in caricamento