rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Cogollo del Cengio

Un ciuffo di capelli sullo scheletro di Cogollo la chiave del mistero

Potrebbero essere i capelli rinvenuti assieme alle ossa a dare un nome ai resti trovati sotto ponte Sant'Agata. Si fa sempre più spazio l'ipotesi che si tratti di Lucia Manca

Sono stati rinvenuti anche alcuni capelli sulle ossa ritrovate a Cogollo del Cengio giovedì scorso. Da essi sarà più facile ricavare il dna che il pm che si sta occupando della scomparsa di Lucia Manca chiedrà venga comparato con quello della donna.

L'ipotesi che i resti appartengano proprio alla bancaria scomparsa misteriosamente 3 mesi si sta facendo sempre più strada. Si parte dalla quasi certezza che si tratti di una donna, anche per i brandelli di indumenti, tra cui un paio di slip femminili, rinvenuti sulle ossa. Inoltra la Manca è l'unica che è scomparsa in zona nell'intervallo temporale che gli inquirenti hanno ipotizzato sulla permanenza dello scheletro in quel luogo. La terza osservazione è che ponte Sant'Agata si trova sulla via tra Marcon e Folgaria, dove la donna e il marito avevano affittato un appartamento. I carabinieri avevano già condotto ricerche lungo questo tragitto, ma non nell'area dove è stato rintracciato il cadavere


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un ciuffo di capelli sullo scheletro di Cogollo la chiave del mistero

VicenzaToday è in caricamento