rotate-mobile
Cronaca Sandrigo

Sandrigo, premiato lo chef più elegante d'Italia: ancora un riconoscimento per Alajmo

Alle tre stelle Michelin, lo chef Massimiliano Alajmo, aggiunge il premio di cuoco piu' "elegante" d'Italia del 2016. Pasqualin "Lui è il fautore non del 'Made in Italy' trasforma i prodotti del territorio in rarita' culinarie".

E' lo chef pluristellato Massimiliano Alajmo, il cuoco piu' "elegante" d'Italia del 2016. La nomina relativa all'eleganza intesa tra i fornelli dei suoi ristoranti, primo fra tutti Le Calandre di Rubano (Padova), gli e' stata conferita all'antica trattoria Due Spade di Sandrigo. Un riconoscimento dedicato a Gino Pozzan grande 'Oste' di Sandrigo voluto dal figlio Giovanni per ricordare lo stile tra casseruole e girarrosti e le doti di intrattenimento che hanno fatto del celebre capo di cucina vicentino un punto di riferimento per l'intera categoria. Selezionato tra decine di cuochi italiani Alajmo, 41 anni il piu' giovane chef italiano ad aver ottenuto tre Stelle Michelin, e' stato definito dal presidente di giuria avv. Claudio Pasqualin "il fautore non del 'Made in Italy' ma del 'Madre in Italy' per la sua capacita' di trasformare con gioco e gusto i prodotti del territorio in rarita' culinarie".

"Sono convinto che sia l'accoglienza intesa nel senso piu' ampio del termine - ha sottolineato Alajmo - il segreto che sta dietro alle grandi cucine. Spesso si sofistica il lavoro ma l'essenza della tavola e' andare nel profondo, mettere il naso in cucina, visitare la cantina del locale che ci ospita". Massimiliano Alajmo e' iscritto ora nell'albo d'oro dell"Eleganza in cucina' dopo i nomi dello chef Carlo Cracco (2009), dell'imprenditore vitivinicolo Fausto Maculan (2011) e del giornalista enogastronomo Antonio Di Lorenzo

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sandrigo, premiato lo chef più elegante d'Italia: ancora un riconoscimento per Alajmo

VicenzaToday è in caricamento