Salmo fermato dalla polizia durante i sopralluoghi per un nuovo video

L'episodio è avvenuto l'altro pomeriggio alle 14.30 in strada Marchesane a Nove. Il rapper collabora da tempo con il vicentino Nitro

Pensavano fossero vandali invece si sono trovati di fronte al "platinum man" del rapper italiano. Chissà se qualcuno tra i poliziotti che l'altro pomeriggio hanno fermato Salmo è uno dei suoi numerossisimi fan. 

L'episodio è avvenuto alle 14.30 in Strada Marchesane, a Nove, quando gli agenti, che si erano fermati in un bar lì vicino, hanno notato un gruppetto di ragazzi che stava scavalcando la recinzione di una fabbrica abbandonata. Immediato l'intervento, che ha portato all'identificazione di Maurizio Pisciottu, 34enne di Olbia, noto in tutta Italia con il nome di "Salmo", e di altre persone, subito collaborative. Il rapper si è assunto la responsabilità del gesto, spiegando che si trattava di un sopralluogo per il prossimo video e ha chiesto il permesso per effettuare alcuni scatti. 

Gli agenti hanno dato l'ok e la questione si è chiusa senza conseguenze. Salmo collabora da anni con vicentino Nicola "Nitro" Albera, presente anche in Playlist. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roberto Baggio parla per la prima volta della moglie: "Per lei non facile"

  • Coronavirus, Vicenza maglia nera come numero di positivi

  • Ressa per le scarpe Lidl, corsa all'acquisto: esaurite anche a Vicenza

  • Esce di strada con l'auto e muore sul colpo: aveva solo 25 anni

  • La terra di scavo si ribalta, 32enne schiacciato dal mezzo: vani i tentativi di rianimazione

  • Coronavirus, record di casi nel Vicentino: più di 1000 nuovi contagi in poche ore

Torna su
VicenzaToday è in caricamento