rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca Nanto

Ruba la moto e fugge alla polizia, già libero il figlio del bandito ucciso da Stacchio

Non andrà in carcere Alna Cassol, il figlio del bandito ucciso dal benzinaio di Nanto durante la rapina alla gioielleria Zancan. Venerdì sera aveva rubato un moto ed era stato arrestato dopo un folle inseguimento lungo le strade di Jesolo

Alan Cassol resterà fuori dal carcere. Il figlio del rapinatore ucciso da Graziano Stacchio era finito in manette venerdì sera. 

Il giovane, che ha già alcuni precedenti, aveva rubato una moto di grossa cilindrata fuori da un negozio di Jesolo. Per fuggire alla polizia, aveva dato vita ad un folle inseguimento lungo le strade della città. Per catturarlo era servito anche l'intervento di un elicottero, oltre al'impegno di diverse volanti. 

Sabato mattina, però, il tribunale di Venezia ha deciso la sua scarerazione. L'arresto è stato convalidato, ma per il nomade è scattato solo l'obbligo di firma. Il processo per il furto inizierà il 10 giugno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba la moto e fugge alla polizia, già libero il figlio del bandito ucciso da Stacchio

VicenzaToday è in caricamento