Ruba i fiori al cimitero: arrestato 50enne

L'uomo è stato rintracciato dalla polizia locale grazie a una donna che assieme al nipote era andata in visita ai defunti. Fondamentali le fote scattate dalla signora e la descrizione dell'auto con la quale il profanatore si era allontanato

Furto di fiori e vasi al cimitero di Bassano di Grappa. Il responsabile, su segnalazione di una donna e di suo nipote, è stato fermato dalla polizia locale, denunciato e arrestato. L'episodio è avvenuto nel primo pomeriggio di giovedì.

Una 50enne di Bassano, accompagnata dal nipote 20enne,  si è recata al cimitero di Angarano. Prima di entrare, i due hanno notato un uomo che, con fare trafelato, entrava ed usciva in continuazione dal cimitero stesso caricando vasi di fiori nel portabagagli e nell'abitacolo della propria autovettura. Una volta entrati, i due hanno visto che il soggetto in questione prelevava i fiori dalle tombe per poi caricarli in auto e che era stato asportato anche il vaso che la donna aveva collocato sulla tomba di un parente il giorno prima.

Dopo avere scattato alcune foto che ritraevano l’uomo, l’autovettura e la targa, la 50enne ha chiamato la centrale operativa della Polizia locale di Bassano per avvisare di quanto stava accadendo e ha fornito precise informazioni sul ladro, che nel frattempo si era allontanato in auto. Una pattuglia in zona, immaginando che l’autore del furto fosse indirizzato ad altri luoghi di culto, si è recata al cimitero di Santa Croce e al cimitero di Rosà, mentre una seconda pattuglia ha proseguito le ricerche in zona.

Poco dopo l'autovettura è stata rintracciata in via Capitelvecchio. È stata fermata e alla guida è stato identificato un 50enne di Marostica. A bordo dell'auto è stata recuperata la refurtiva, costituita da 5 vasi e 2 mazzi di fiori. La donna che aveva fatto la segnalazione ha raggiunto il Comando e ha sporto regolare denuncia-querela. Nella circostanza ha riconosciuto il vaso di fiori asportato dalla tomba del proprio parente, che le è stato immediatamente restituito.

Nel frattempo altre due donne hanno segnalato al Comando un analogo furto. Ll'uomo è stato tratto in arresto per furto aggravato e vilipendio delle tombe. Dopo una notte in camera di sicurezza, è stato accompagnato in Tribunale per l'udienza direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il grande freddo: gennaio 1985 la nevicata del secolo

  • Franco Picco alla Dakar: la zampata finale del leone

  • Coronavirus, 8 decessi nel Vicentino: muore una 58enne

  • Nuovo Dpcm, allo studio divieto d'asporto dopo le 18: per il Veneto più facile l'entrata in zona rossa

  • Coronavirus: cos'è il saturimetro e perchè potrebbe salvarti la vita

  • Franco Picco alla Dakar 2021: è leggenda

Torna su
VicenzaToday è in caricamento