rotate-mobile
Cronaca Rotzo

Rotzo, precipita per venti metri davanti al figlio

Il soccorso alpino è intervenuto venerdì mattina per recuperar un escursionista 66enne sull'Altar Knotto.L'uomo ha perso l'equilibrio ed è precipitato per 20 metri in un crepaccio davanti al figlio che lo accompagnava, non è in pericolo di vita

Durante un'escursione all'Altar Knotto, percorrendo il sentiero numero 802 assieme al figlio, venerdì mattina C.M., 66 anni di Creazzo, ha perso l'equilibrio in un ripido tratto del bosco sopra un salto di roccia ed è caduto per una ventina di metri nel vuoto.

Attorno alle 10.15 il 118 ha allertato il soccorso alpino di Asiago, che si è subito diretto sul luogo dell'incidente assieme ai vigili del fuoco, avvicinandosi il più possibile con la jeep, grazie alle coordinate fornite dagli agenti della Forestale, che si trovavano nelle vicinanze e per primi hanno raggiunto il posto. Appena arrivati, i soccorritori hanno prestato le prime cure all'uomo e chiesto subito l'intervento dell'elicottero di Verona emergenza. Sebbene lo zaino e i rami degli alberi avessero fortunatamente attutito la caduta, infatti, l'escursionista aveva molto probabilmente riportato diversi traumi, a partire da una spalla.

Sbarcati non distanti con un verricello di 30 metri, tecnico del Soccorso alpino, medico e infermiere dell'equipaggio hanno stabilizzato l'infortunato e lo hanno imbarellato. I soccorritori hanno quindi trasportato la barella a spalla in un punto più agevole per il recupero, avvenuto ancora con il verricello, e l'eliambulanza si è diretta all'ospedale di Bassano. Il figlio dell'uomo è rientrato con le squadre, riaccompagnato fino alla macchina.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rotzo, precipita per venti metri davanti al figlio

VicenzaToday è in caricamento