rotate-mobile
Cronaca Rosà / Via Cavalieri di Vittorio Veneto

Rosà, minacciata col coltello e sequestrata: rapina allo "Spaccio Campagnolo"

Il cruento episodio è avvenuto martedì sera, allo "Spaccio Campagnolo" di via Cavalieri Vittorio Veneto di Rosà. La vittima, L.Z., 62 anni, titolare nel negozio, è stata minacciata con un coltello da due individui a volto scoperto e chiusa nello sgabuzzino. I rapinatori hanno portato 2mila euro in contanti, capi in pelle e l'hard disk delle videocamere di sicurezza

L'hanno minacciata con un coltello e chiusa in uno sgabuzzino per svaligiarle il negozio. La vittima del violento episodio è L.Z., 62 anni, titolare dello "Spaccio Campagnolo", in via Cavalieri Vittorio Veneto 105 a Rosà. La donna era sola nel locale, al momento della chiusura, quando hanno fatto irruzione due uomini a volto scoperto che l'hanno raggiunta e le hanno puntato contro una lama. I rapinatori le hanno poi intimato di entrare in uno stanzino, che hanno chiuso. A quel punto hanno svaligiato il negozio, portandosi via 2mila euro in contanti, diversi capi di abbigliamento in pelle e anche l'hard disk e il monitor collegati alle videocamere di sorveglianza. Non appena è riuscita a liberarsi, la donna è corsa dai carabinieri, che hanno avviato le indagini. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rosà, minacciata col coltello e sequestrata: rapina allo "Spaccio Campagnolo"

VicenzaToday è in caricamento