Rosà, condannato per 48 furti mentre lavora per i profughi

Un sinti di Rosà è stato arrestato dalla squadra mobile di Vicenza per aver compiuto 48 furti nel 2003 con la pesante condanna di 4 anni e 10 mesi di reclusione oltre a 1800 euro di multa

Squadra mobile di Vicenza

Nei giorni scorsi gli agenti della squadra mobile di Vicenza hanno arrestato un sinti, D. M. G., nativo di Cittadella nel padovano e residente in una roulotte a Rosà. L'uomo è stato condannato a 4 anni e 10 mesi di reclusione con 1800 euro di multa per ben 48 furti, messi a segno tra l'ottobre e il dicembre 2003 in varie province venete. Da qualche mese il nomade lavorava nella cooperativa di rifugiati a Bassano del Grappa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto finisce capovolta nel torrente: muore conducente, ferita la passeggera

  • Rientrano dalle ferie in Crozia: cinque ragazzi positivi al Coronavirus

  • Allagamenti e frane, il Vicentino flagellato dal maltempo: alluvione a Solagna

  • Coronavirus, boom di contagi: effetto focolaio di Casier

  • Tragedia in strada Lobia, il mondo del calcio piange il suo portierone: "Ciao Pilo"

  • Baraonda dei rapper in albergo: intervento della polizia, denunce ed “espulsione”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento