Schio, madre stroncata da un malore

Tragedia, lunedì mattina, in un appartamento in via Lioy: Romina Scapin, 46 anni, è stata trovata senza vita, probabilmente a causa di un attacco cardiaco. La donna lascia una bimba di 4 anni

Foto da Facebook

Quando il nipote si è arrampicato nell'appartamento al secondo piano e ha trovato il suo corpo riverso sul pavimento, per lei non c'era più nulla da fare. Romina Scapin, 46 anni, è stata probabilmente stroncata da un malore fulminante, ma solo l'autopsia potrà dare una risposta definitva. 

La tragedia è avvenuta lunedì mattina, in via Lioy, a Schio. La donna aveva accompagnato la bimba di 4 anni all'asilo e, dopo aver fatto la spesa, era rientrata a casa. Un amico ha suonato al suo campanello alle 12.30, ma, non ricevendo risposta ha allertato una delle due sorelle; pochi minuti dopo la terribile scoperta. 

All'arrivo del Suem 118 per lei non c'era più nulla da fare. Sul posto anche una pattuglia del carabinieri. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Romina viene ricordata come una persona molto dolce, provata da una vita difficile, illuminata da quella piccola che aveva deciso di avere nonostante la fine della relazione con il padre. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro, fatale caduta mentre sta operando su un macchinario: muore 59enne

  • Covid-19 alla Laserjet, monta la polemica

  • Tara Gabrieletto e Cristian Gallella si sono separati, l'annuncio sui social dell'ex tronista

  • Bollo auto, chi paga e chi no: tutte le informazioni sulle esenzioni

  • Covid-19, il "caso" Laserjet: "Nessun contatto da settimane con Lino"

  • Muore in circostanze misteriose, la procura dispone l'autopsia

Torna su
VicenzaToday è in caricamento