rotate-mobile
Cronaca Romano d'Ezzelino

Romano d'Ezzelino, chiesti 30 anni per gli amanti killer di Gualtieri

Al termine della requisitoria per l'udienza preliminare davanti al giudice, il pubblico ministero Serena Chimichi ha chiesto 30 anni di reclusione per la coppia di amanti assassini, Lucia Lo Gatto e Manuel Palazzo, con l'accusa di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione e di occultamento e distruzione del cadavere di Gualtieri.

Giovedì il pubblico ministero Serena Chimichi ha chiesto 30 anni di reclusione per la coppia di assassini, Lucia Lo Gatto, 41 anni, e Manuel Palazzo, 27 anni, con l'accusa di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione e di occultamento e distruzione di cadavere. La vittima, Aldo Gualtieri di Romano d'Ezzelino, marito della Lo Gatto e padre di due bambine, era stato ucciso con un piano studiato nei minini particolari con il corpo trasportato e bruciato in un campo a Possagno, perchè si opponeva alla relazione amorosa tra la Lo Gatto e il Palazzo.

E' stato fugato ogni dubbio dopo aver visionato le telecamere, che riprendono il passaggio dell'auto dei killer nella zona dove è stato ritrovato il corpo del vicentino. La mamma di Gualtieri, che aveva richiesto 6 milioni di euro, ha rinunciato alla costituzione di parte civile, mentre il tutore delle figlie minorenni della coppia Lo Gatto-Gualtieri con l'avvocato Michele Carotta ha fatto istanza di risarcimento solo nei confronti di Palazzo. Ora le due ragazzine sono state affidate a una comunità.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Romano d'Ezzelino, chiesti 30 anni per gli amanti killer di Gualtieri

VicenzaToday è in caricamento