Fermato nella notte dai carabinieri: era evaso dai domiciliari

Ancora guai per Robert Zoppelletto, un 35enne di Cornedo che, da quasi tre lustri, fa la sua comparsa in cronaca per piccoli furti, successivi arresti e conseguenti evasioni

I carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Vicenza, circa alle 3 e mezza di questa notte, tra domenica e lunedì 22, hanno fermato a Torri di Quartesolo un uomo che si aggirava lungo via Camisana con fare sospetto.

Eseguiti i controlli di rito, il fermato è risultato essere Robert Zoppelletto, un 35enne di Cornedo, ora residente a Vicenza, che non avrebbe dovuto trovarsi lì, bensì al suo domicilio per scontare una pena di tre mesi e mezzo, sempre per evasione. Zoppelletto è stato quindi portato al San Pio X. 

Il 35enne è un volto noto alle forze dell'ordine perchè, da circa 15 anni, viene periodicamente acciuffato dopo aver commesso piccoli furti (un tempo si sarebbe definito "un rubagalline", cosa che in un caso fece letteralmente), e condannato ai domiciliari, da cui spesso evade. Anche in questo, evidentemente, ha poca fortuna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • Dimentica l'auto accesa al parcheggio per un’ora e va a lavorare: arrivano i carabinieri

  • Coronavirus, monta la paura: Regione attiva cordone sanitario, altri 7 tamponi positivi

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

Torna su
VicenzaToday è in caricamento