rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca Centro Storico / Contrà Pescherie Vecchie

Violenta rissa in centro, titolare del bar denunciato per favoreggiamento

I fatti si riferiscono alla notte dello scorso 27 novembre. In un primo momento era stata sospesa la licenza del locale, oggi, a seguito delle testimonianze raccolte, è arrivata la denuncia

Dopo la sospensieone della licenza arriva la denuncia per favoreggiamento. Nei guai il titolare del bar "Ai due calici" che, come riferisce in una nota la Questura di Vicenza, avrebbe favorito la fuga dei protagonisti della rissa in centro storico.

Secondo quanto ricostruito dagli agenti, la notte in questione era arrivate al 113 varie richieste di intervento in contrà Pescherie Vecchie, in prossimità del Bar “AI 2 CALICI”, da parte di residenti che lamentavano esservi una violenta rissa in corso con urla e schiamazzi, con il coinvolgimento di almeno una trentina di persone intente a colpirsi.

Arrivate sul posto, le pattuglie delle Volanti non erano state in grado di riscontrare il fatto e lo stesso locale segnalato come aperto dai residenti risultava chiuso e con le luci spente.

Ricostruendo la dinamica dei fatti, anche grazie all’ausilio prestato da alcune persone che avevano assistito alla rissa ed ai filmati del sistema di videosorveglianza, gli agenti riuscivano a verificare la fondatezza delle segnalazioni dei residenti (aggressioni, grida e schiamazzi ad opera di numerosi giovani), oltre al fatto che sino all’arrivo della polizia il locale “AI 2 CALICI” era effettivamente aperto. Al momento dell’arrivo della Polizia, infatti, un nutrito gruppo di giovani poco prima coinvolti nella rissa venivano fatti entrare nel locale dal titolare proprio al fine di sottrarsi al controllo degli agenti.

Le pattuglie della Squadra “Volanti” hanno bussato invano sulla porta del locale allo scopo di farsi aprire dal titolare mentre i giovani coinvolti nella rissa uscivano dal bar per poi darsi silenziosamente alla fuga.

Per la gravità di quanto accaduto e per la continua protrazione di situazioni gravemente compromissorie per l’Ordine e la Sicurezza pubblica – che già negli scorsi mesi di marzo e di maggio avevano reso necessaria, per ben due volte, la chiusura del locale – oltre che per l’incolumità e la tranquillità della cittadinanza, il questore della provincia di Vicenza Paolo Sartori aveva disposto la sospensione della licenza e l’immediata chiusura dell’esercizio pubblico “Ai 2 Calici” per un periodo di 30 giorni.

Oggi, alla luce delle testimonianze e dei riscontri investigativi ricostruiti dagli investigatori della Questura, è arrivata la denuncia nei confronti del titolare del locale in questione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenta rissa in centro, titolare del bar denunciato per favoreggiamento

VicenzaToday è in caricamento