menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Rifugio Carrel, sul Cervino (Foto: Bertubertu at it.wikipedia / CC BY-SA)

Il Rifugio Carrel, sul Cervino (Foto: Bertubertu at it.wikipedia / CC BY-SA)

Rischia volo di 200 metri: alpinista miracolata

Ha rischiato di trasformarsi in tragedia l'incidente occorso a una vicentina mentre scalava il monte Cervino, in Valle d’Aosta. La donna, che è stata bloccata in tempo da una guida alpina, è ricoverata in rianimazione

È stata salvata in extramis da una guida alpina che l’ha bloccata prima della tragedia. La caduta della donna da una parete verticale del Cervino, senza l'intervento del suo salvatore, sarebbe probabilmente proseguita per altri 200 metri. Come riporta l'Ansa e secondo quanto ricostruito dal soccorso alpino valdostano la donna, J.Z. un’alpinista vicentina di 36 anni, stava scalando con un’altra persona la parete chiamata Chéminée senza essere legata, ma tenendosi soltanto alla corda fissa.

Quando ha mollato la presa è precipitata e dopo alcuni metri è finita a terra, su un terrazzino di roccia. Qui una guida alpina l’ha fermata in tempo, prima che proseguisse la sua caduta. 

Il passaggio dove si è verificato l’incidente si trova poco sotto il rifugio Capanna Carrel, dove pernottano gli alpinisti che affrontano la salita alla vetta in due giorni. Trasportata al pronto soccorso dell'ospedale di Aosta, la donna è stata ricoverata in Rianimazione con prognosi riservata ma - secondo quanto riportato dall'Ansa - non sarebbe in pericolo di vita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come sanificare il divano e farlo tornare nuovo

social

Enego: famiglia di orsi al Rifugio Valmaron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Loison tra le “100 Eccellenze italiane 2021” di Forbes

  • Attualità

    Yale Stock Trading Game, un bassanese sul podio

  • social

    Primo assaggio di primavera e primi bagnanti al Livelon

Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento