rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Schio

Rifiuta il tampone e quindi non può essere espulso, torna a occupare la casa: denunciato per la seconda volta

Protagonista dell'episodio un 41enne tunisino, sgomberato martedì dalla polizia locale. Senza il test covid gli agenti non hanno potuto accompagnarlo presso il C.P.R. dove era già stato prenotato un posto.

S.E.R., 41enne tunisino, martedì era stato  rintracciato in un alloggio a Schio che occupava abusivamente assieme ad altro uomo, e quindi accompagnato all'Ufficio Immigrazione per il rinnovo della procedura di espulsione dal territorio nazionale. Accompagnato presso la questura di Vicenza, ha rifiutato di sottoporsi sia al tampone covid che alla visita medica.

Per questo motivo non è stato possibile accompagnarlo presso il C.P.R. (Centro di Permanenza e Rimpatrio) di Milano, ove era già stato prenotato un posto.

Alle 8 di questa mattina, alcuni residenti hanno avvertito la polizia locale che S.E.R. era tornato nell'immobile occupato in precedenza, mediante l'effrazione di una porta non rinforzata. Gli Agenti sono tornati sul posto sgomberando ulteriormente l'immobile e denunciando S.E.R. ed altro soggetto per danneggiamento ed invasione continuata di edificio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuta il tampone e quindi non può essere espulso, torna a occupare la casa: denunciato per la seconda volta

VicenzaToday è in caricamento