Malore fatale in baita: muore a 37 anni

Se n'è andato in completa solitudine Matteo Marchi, il giovane operaio la cui passione era la montagna. È stato trovato senza vita dai famigliari nella giornata di sabato

Il monte Spitz visto da Recoaro

Era la sua passione e il suo rifugio quella baita sul Monte Spitz dove si recava spesso per passare del tempo in mezzo alla natura. E così ha fatto domenica, recandosi nella casetta per fare dei lavori. Non vedendolo più tornare i famigliari, preoccupati dopo aver cercato di chiamarlo al telefono, sono andati a cercarlo verso sera e lo hanno trovato privo di vita all'interno dell'abitazione. Matteo Marchi aveva solo 37 anni e un malore, forse un arresto cardo circolatorio, gli è risultato fatale. 

Il giovane abitava a Recoaro, in contrà Benetti, con la famiglia e di lavoro faceva l'operaio. Matteo era molto conosciuto in paese e, a quanto sembra, non aveva problemi di salute. A trovalo nella baita è stato il fratello Davide che ha subito avvertito il Suem. I sanitari, arrivati sul posto, non hanno potuto far altro che constatare il decesso. Il magistrato ha comunque disposto l'esame autoptico per stabilire le cause della morte del ragazzo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roberto Baggio parla per la prima volta della moglie: "Per lei non facile"

  • Esce di strada con l'auto e muore sul colpo: aveva solo 25 anni

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • La terra di scavo si ribalta, 32enne schiacciato dal mezzo: vani i tentativi di rianimazione

  • Coronavirus, record di casi nel Vicentino: più di 1000 nuovi contagi in poche ore

  • Va a cercare parcheggio ma non fa più ritorno, famiglia in allarme: ritrovato dalla Polizia locale

Torna su
VicenzaToday è in caricamento