rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca Recoaro Terme

Recoaro, accoglienza profughi: iniziati i lavori all'ex hotel "Al Bersagliere"

Il messaggio del comitato Prima Noi al sindaco Ceola: "Prenda una decisione e la smetta di recitare la parte poco onorevole del pusillanime: o sta con i recoaresi che o sta con coloro che usano furbescamente la comoda scusa della solidarietà per trarne profitto"

"Lunedì degli addetti sono entrati nel vecchio albergo di Recoaro per effettuare i primi lavori per mettere a norma l'edificio e renderlo ospitale per le decine di richiedenti asilo che la prefettura ha deciso di piazzare al Bersagliere, fregandosene bellamente delle critiche espresse dai cittadini". A parlare sono i referenti del comitato PrimaNoi in merito alla sistemazione dei profughi decisa dalla prefettura.

"Gli amici recoaresi hanno poco tempo per attuare le adeguate azioni di protesta per impedire l'ennesima azione di forza del Prefetto su mandato del governo scafista - continuano i referenti del comitato - PrimaNoi è pronto ad affiancare i recoaresi come già fatto per la manifestazione di due settimane fa".

"Chiediamo anche al sindaco Ceola di prendere una decisione smettendola di recitare la parte poco onorevole del pusillanime - concludono - deve decidere se stare con i recoaresi che si oppongono ad un'accoglienza dannosa tanto per gli interessi della comunità quanto per gli stessi migranti, o se stare con coloro che usano furbescamente la comoda scusa della solidarietà per trarne profitto. Non è più il momento di stare sul bagnasciuga. Noi ci siamo, pronti a bloccare anche fisicamente l'arrivo dei sedicenti profughi".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recoaro, accoglienza profughi: iniziati i lavori all'ex hotel "Al Bersagliere"

VicenzaToday è in caricamento