Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Concerto e party nel negozio interrotto dai carabinieri: 20 multe, rapper nei guai

Nicola Albera, originario di Vicenza, sabato sera era all'interno del punto vendita di articoli di elettronica di via Milano insieme al suo staff per una "battle" trasmessa in streaming anche su una piattaforma online

Un frame del video dell'evento apparso sui social (@Instagram)

Un concerto con la presenza di un noto rapper pubblicizzato sui social e trasmesso in streaming da un negozio di articoli di elettronica di Desio si è concluso con l'arrivo dei carabinieri e una serie di multe per i partecipanti e gli organizzatori in seguito alle violazioni delle normative anti-covid.

È successo nel weekend quando alcuni condomini di via Milano hanno segnalato alle forze dell'ordine musica ad alto volume proveniente dai locali ed è scattato il controllo. I carabinieri della compagnia di Desio sono arrivati intorno alle 23 e all'interno dell'attività hanno "interrotto" un party con tanto di buffet e sushi.

L'evento, che dagli accertamenti effettuati dai militari brianzoli è risultato essere stato pubblicizzato su diverse piattaforme social e trasmesso in diretta streaming anche sul canale "Twitch", ha richiamato a Desio una ventina di persone, quasi tutti membri dello staff del rapper Nitro, al secolo Nicola Albera. Per i partecipanti - molti dei quali provenienti anche da fuori regione, da Veneto ed Emilia Romagna - e per gli organizzatori sono scattate multe salate per le violazioni delle disposizioni anti-covid per il contenimento dell'epidemia. L'evento - a corredo del quale era stato allestito anche un buffet per i partecipanti comprensivo di sushi - è stato interrotto. Anche per il rapper è scattata la sanzione.

A Desio sabato sera è andata in scena una "Battle" di freestyle chiamata "Mic Tyson". Si tratta di un format che prevede interventi di diversi rapper che si sfidano a turno a colpi di rime che è andato in scena in diretta streaming su una piattaforma online e che lo stesso rapper ha poi spiegato successivamente in un video essersi dovuto interrompere per "problemi tecnici". 

fonte: Monzatoday
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concerto e party nel negozio interrotto dai carabinieri: 20 multe, rapper nei guai

VicenzaToday è in caricamento