rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Cronaca Montecchio Maggiore

Uomo armato semina il panico per diversi giorni, identificato e denunciato

Sono stati almeno due i casi accertati (altri sono in fase di verifica) di rapina e tentata rapina

Si conclusa, fortunatamente senza gravi conseguenze, la serie di rapine e tentate rapine che hanno visto sempre come attore principale un uomo, travisato e armato di pistola che nei giorni scorsi ha creato panico tra le vie di Montecchio. Il 26enne di origine straniera, del quale non sono stati forniti né il nome né la nazionalità, è stato identificato e deferito in stato di libertà dai carabinieri della tenenza di Montecchio.

I fatti

Sono stati almeno due i casi accertati (altri sono in fase di verifica) di rapina e tentata rapina. Lo scorso 27 novembre, intorno all’ora di cena, nel bar Carli situato nell’omonima piazza, un uomo con volto travisato da un passamontagna e armato di pistola, poi risultata essere una scacciacani, è entrato all’interno del locale. Minacciando il proprietario, messo sotto tiro, sottraeva sei biglietti "gratta e vinci" del valore complessivo 30 uero esposti sul bancone d’ingresso, per poi dileguarsi facendo perdere le proprie tracce. Il giorno dopo, in via Ceccato, sempre armato e con il volto travisato da passamontagna, intorno alle ore 21.00, ha avvicinato un residente della zona di 55 anni. Anche in questo caso, puntandogli contro la pistola, gli ha intimato di consegnare i propri averi. In questo caso la vittima, evidentemente intimorita, era sprovvista di qualunque valore a seguito. L’uomo si è quindi dileguato con il favore della notte.

Le operazioni

Le operazioni di individuazione e ricerca da parte dei carabinieri della tenenza si sono da subito concentrate sui luoghi dei reati dove, grazie ad una attenta analisi dei dati emersi e alla collaborazione dei residenti sono riusciti a individuare il presunto responsabile. A seguito di una puntuale e costante azione di monitoraggio sul campo, attraverso dei servizi mirati, è stata individuata anche l’abitazione del 26enne. D’iniziativa ieri, mercoledì 30 novembre, è stata effettuata una perquisizione a seguito della quale, i militari operanti, oltre a rinvenire e recuperare parte della refurtiva sottratta, hanno potuto raccogliere importanti elementi investigativi a conferma di quanto fino ad allora ricostruito. Il ragazzo dovrà rispondere di rapina aggravata e tentata rapina aggravata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomo armato semina il panico per diversi giorni, identificato e denunciato

VicenzaToday è in caricamento