rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca Arzignano

Rapinano un operaio con il coltello, rintracciati e denunciati gli autori 

I malviventi hanno costretto la vittima a farsi consegnare i pochi euro che aveva nel portafogli e il proprio telefono cellulare

Rintracciati gli autori di una rapina avvenuta lo scorso 24 agosto ai danni di un cittadino straniero. Verso le 21:30 di quel giorno, in località San Zeno di Arzignano, l'uomo - un operaio originario del Ghana - è stato avvicinato da due soggetti mentre rientrava dal lavoro. I malviventi, sotto la minaccia di un coltello, hanno costretto la vittima a farsi consegnare i pochi euro che aveva nel portafogli e il proprio telefono cellulare. I due dopo aver commesso il fatto, si sono allontanati a piedi facendo perdere loro tracce. 

La vittima, intimorita da quanto accaduto non ha subito avvisato i carabinieri, presentandosi solo l’indomani presso la locale stazione per denunciare quanto accaduto la sera precedente. I militari si sono quindi attivati per raccogliere tutti gli elementi investigativi necessari per giungere all’individuazione degli autori della rapina. L’attività svolta ha permesso di raccogliere numerosi elementi e nelle prime ore di martedì 20 settembre gli uomini dell'Arma hanno dato esecuzione a un decreto di perquisizione emesso dalla procura nei confronti di un cittadino serbo di 38 anni e di un cittadino italiano residente a Valdagno di 43 anni originario di Montecchio Maggiore, ritenuti responsabili del reato di rapina.

Durante l'ispezione, i militari hanno trovato il cellulare sottratto nel corso della rapina e denunciato i due, che ora dovranno rispondere del reato commesso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinano un operaio con il coltello, rintracciati e denunciati gli autori 

VicenzaToday è in caricamento