Rapinato per pochi spiccioli: baby gang aggredisce cuoco 30enne

«Fuori i soldi e cellulare o ti riempiamo di botte». Sono le parole rivolte da tre ragazzini alla vittima. L'uomo ha cercato di scappare per due volte ma è stato raggiunto e picchiato

Tre adolescenti si sono avvicinati a un ciclista che, appena uscito dal vicino supermercato per fare delle compere, stava salendo sulla propria bicicletta. In quel momento, in pieno giorno e davanti agli occhi di tutti, è scattata la rapina: «Fuori i soldi e cellulare o ti riempiamo di botte». Sono queste, più o meno, le parole che i tre ragazzini di origine straniera, di cui uno appena diventato maggiorenne, avrebbero rivolto al cuoco 30enne del Bangladesh che lavora a Thiene, appena incontrato ed accerchiato giovedì pomeriggio verso le 17:30 nella zona del supermercato A&O in via Gorizia. 

Fin da subito il bengalese ha intuito la gravità della situazione e,  atterrito, ha cercato di salire in sella per scappare ma è stato subito raggiunto da un calcio sferrato sulla parte posteriore del velocipede da uno della baby gang mentre gli altri due, per impedirgli la fuga, lo hanno bloccato fisicamente rubandogli una banconota da 50 euro contenuta nel portafoglio.

A quel punto il malcapitato è riuscito a divincolarsi fuggendo verso Piazza Ferrarin per richiedere aiuto ma, giunto nei pressi della Chiesa Della Natività, è stato nuovamente inseguito e bloccato dai tre giovani i quali, lo hanno acceerchiato nuovamente e trascinato in un punto più nascosto della piazza, nei pressi del bar. In quel frangente, gli hanno tastato le tasche dei pantaloni alla ricerca del cellulare e di altri oggetti personali da rubargli ma, d’istinto la vittima è riuscito a proteggersi impedendo ai ladri di asportargli altro. Poco dopo le sue grida d’aiuto che hanno attirato l’attenzione di un barista nelle vicinanze che ha messo in fuga il terzetto di delinquenti.

Il soccorso del testimone prestato alla vittima ha consentito di allertare immediatamente il 112 permettendo, alla centrale operativa, di attivare il dispositivo di pronto intervento previsto in questi casi che ha visto impiegati 10 militari del Nucleo Radiomobile, dell’Aliquota Operativa ed altre pattuglie delle stazioni limitrofe che, in una manciata di minuti, si sono riversati sul posto consentendo di cinturare l’area e fermare subito i tre responsabili nei pressi della stazione delle corriere già pronti a salire su un autobus diretto ad Arsiero.

Grazie alla testimonianza puntuale e precisa del barista e della vittima, che ha riconosciuto i baby delinquenti, i militari sono riusciti a individuare il gruppetto identificando gli autori della rapina. Si tratterebbe di due 17enni e un 18enne, nati in Italia da genitori marocchini, tutti immigrati di seconda generazione residenti in località limitrofe, già noti ai militari operanti per i loro recenti trascorsi giudiziari che li aveva già visti coinvolti, verso la fine del 2018 e del 2019, come autori di altre piccole rapine ai danni di altrettanti coetanei e, per questo, denunciati alla Procura della Repubblica Minorile di Venezia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fortunatamente la vittima, seppur molto terrorizzata dall’accaduto, non ha riportato lesioni. Adesso la posizione dei giovani è al vaglio della Procura della Repubblica di Vicenza e della magistratura minorile di Venezia essendo coinvolti due minori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulle Gallerie del Pasubio: giovane precipita e muore dopo un volo di 150 metri

  • Stanno cambiando le frequenze televisive: scopri se la tua TV è da rottamare

  • Alunna positiva al Covid-19, scatta il protocollo: classe in quarantena

  • L'appartamento brucia e si lanciano dal 2° piano: mamma e figlio in ospedale, gravissimo il padre

  • Strano ma vero: rapporto troppo focoso, trentenne si frattura il pene

  • Amministrative 2020, Malo sceglie Marsetti: è lui il nuovo sindaco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento