rotate-mobile
Cronaca Roana

Proteste a Cesuna, Prima Noi: "Profughi vanno rispediti oltre il Mediterraneo"

I militanti del comitato si sono recati mercoledì mattina all'hotel Tina di Cesuna, frazione di Roana, quando i richiedenti asilo erano già partiti alla volta della città. Il comunicato e le foto di Prima Noi

"Questa mattina dopo alcune segnalazioni di abitanti dell'altopiano di Asiago, alcuni rappresentanti del comitato spontaneo di cittadini PrimaNoi, in prima linea sul fronte dello stop ai profughi o sedicenti tali, si sono recati all'hotel Tina di Cesuna dove questa mattina è andata in scena la protesta degli stranieri per la maggior parte del centro Africa - scrive il gruppo in un comunicato - Siamo arrivati che non c'era già più nessuno, come se il posto fosse stato abbandonato. Per terra c'erano le ceneri ancora calde dei fuochi accesi davanti all'edificio e dell'immondizia lasciata lì oltre a tanti sacchi neri colmi di abbigliamento abbandonato fuori dall'hotel" - ha spiegato Alex Cioni presente sul posto.


"Alcune passanti c'hanno spiegato che la situazione si stava facendo tesa da tempo, tra l'altro erano nati dei problemi tra gli stranieri legati alla diversa provenienza etnica. Pare che alcuni di questi soggetti si siano allontanati per dirigersi a Vicenza in Prefettura ma a tutt'ora noi non abbiamo conferme in merito. Ciò che pare evidente con questa ennesima sceneggiata di questi sedicenti profughi, è che questa gente fa di tutto per attirarsi l'antipatia degli italiani che li ospitano". "Questi baldi ragazzotti sono solo capaci di lamentarsi senza mai dire un grazie per ciò che viene donato a loro. Vanno rispediti oltre il mediterraneo senza indugi e senza attendere cosa dirà la commissione sul loro status o meno di profugo perchè già sappiamo che buona parte non lo otterrà" - ha sottolineato Cioni. 

L'hotel Tina a Cesuna (foto Prima Noi)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proteste a Cesuna, Prima Noi: "Profughi vanno rispediti oltre il Mediterraneo"

VicenzaToday è in caricamento