Prostituzione al centro massaggi: denunciata la titolare, dipendente indotta al meretricio

L'attività è stata monitorata per un lungo periodo: da agosto alla scorsa notte. Il locale è stato posto sotto sequestro ed affidato in custodia

(foto di archivio)

I carabinieri della tenenza di Montecchio Maggiore, al termine di una articolata attività investigativa, hanno denunciato in stato di libertà una 42enne, titolare di un noto centro massaggi con sede a Montecchio Maggiore. La donna aveva adibito il centro da lei gestito a luogo di esercizio del meretricio favorendo nel contempo l'esercizio del meretricio di una dipendente connazionale 47enne.

Le indagini svolte hanno individuato lo sviluppo dei reati in questione in un arco temporale compreso tra l’agosto 2020 sino alla scorsa notte. Il locale è stato posto sotto sequestro ed affidato in custodia.

L’attività investigativa è stata supportata da una continua azione di monitoraggio e controllo da parte delle pattuglie della Compagnia di Valdagno delle zone oggetto del fenomeno della prostituzione “da strada” al fine di disincentivare il fenomeno a tutela della popolazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

Torna su
VicenzaToday è in caricamento