menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'esultanza dei risparmiatori alla notizia della condanna

L'esultanza dei risparmiatori alla notizia della condanna

Collasso BpVi, sei anni e mezzo all'ex presidente Zonin

Puniti anche Giustini, Marin e Piazzetta. Assolti Pellegrini e Zigliotto. Esultano i risparmiatori azzerati

Giunge all'epilogo il processo di primo grado per il collasso della BpVi. Sei anni e sei mesi di reclusione per Gianni Zonin, sei anni ciascheduno per Paolo Marin e Andrea Piazzetta, sei anni per Emanuele Giustin, assoluzione per Massimiliano Pellegrini e Giuseppe Zigliotto. E poi confisca per equivalente per oltre 963 milioni di euro a carico dei condannati.

È questo il verdetto del collegio giudicante della corte berica presieduto da Deborah De Stefano affiancata dai giudici Camilla Ameduro e Elena Garbo. Oltre all'ex presidente dell'istituto di via Framarin l'altro imputato eccellente era appunto Zigliotto, già componente del cda che esce indenne dal processo.

E ancora sempre nel canestro degli imputati erano finiti pure Giustini, Marin, Piazzetta e Pellegrini: si tratta di quattro ex dirigenti apicali della banca. Per tutti l'accusa ipotizzata dai pm Gianni Pipeschi e Luigi Salvadori era di aggiotaggio, ostacolo agli organi di vigilanza, nonché falso in prospetto. Come detto anche l'ex manager Pellegrini esce a testa alta dopo il giudizio della corte. Il processo è più volte stato definito «monstre» sia per il numero delle parti sia per le pagine di un fascicolo che ha riguardato non solo una serie di ipotesi di illecito penale.

Sul piano sociale infatti il procedimento ha finito per essere, almeno in parte, un processo al cosiddetto sistema Vicenza: «una comunità curiale con città incorporata» come è stata definita più volte dai suoi detrattori la galassia delle relazioni più o meno promiscue che da anni cementano il potere nel capoluogo berico e nei suoi intorni più o meno lontani, più o meno reconditi.

Appena fuori dall'aula, mentre la lettura del dispositivo avveniva in videoconferenza in un tribunale vuoto, i rappresentanti delle associazioni dei cosiddetti risparmiatori azzerati cantavano vittoria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid-19, contagiata una operatrice sanitaria già vaccinata

social

La Barricata sul Costo è in vendita

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento