Cronaca

Premio Gaetano Marzotto 2015: in gara 804 partecipanti per un milione di euro

Sono 804 i partecipanti al Gaetano Marzotto 2015. Il maggior numero di progetti pervenuti per la sezione d'Impresa riguardano il settore dell'ICT, un milione il montepremio finale

Le premiazioni della scorsa edizione

Milano 02 luglio 2015 – Si è chiuso il 23 giugno il bando per la quinta edizione del Premio Gaetano Marzotto, la più importante competition italiana dedicata al mondo delle startup e dell’innovazione che anche quest’anno stanzierà un montepremi di più di un milione di euro. Entro il 30 di settembre verrà comunicato l’esito della preselezione delle proposte e il 26 novembre si terrà la premiazione finale.

“Siamo molto soddisfatti dell’elevato responding che supera anche per quest’anno le nostre attese. I progetti iscritti da tutta Italia sono stati 804, con un’età media dei partecipanti di 33 anni. Si confermano dunque le grandi potenzialità di cui è dotato il nostro Paese!.” - dichiara Matteo Marzotto, presidente di Associazione Progetto Marzotto, promotrice dal 2010 dell’iniziativa – “Il Premio Gaetano Marzotto è nato all’insegna della ricerca delle migliori sinergie tra ecosistema dell’innovazione e sistema produttivo italiano, mira a promuovere l’innovazione nei settori tradizionali, a rendere più efficienti e all’avanguardia i mestieri maturi, tipici del Belpaese. Il suggerimento che rivolgo a tutti gli innovatori ed in particolare a questi nostri giovani imprenditori del futuro è di non accontentarsi: continuare a viaggiare, imparare lingue straniere, investire sulla conoscenza e tenere gli occhi costantemente aperti sul panorama globale, per poi tornare in Italia e fare impresa nel nostro Paese, dove certo non mancano i talenti e le competenze.” - e prosegue - “L’Italia è un Paese di molte eccellenze da valorizzare. Così come, per migliorare, bisogna continuare ad innovare. Ed è anche per questo motivo che l’edizione 2015 del Premio è dedicata all’open innovation. Ringraziamo in modo particolare i partner industriali che ci affiancano con visione ed esperienza investendo nel lavoro e nelle idee dei nostri giovani imprenditori del futuro e nelle loro innovative imprese: un sostegno molto costruttivo il loro, ed un modello reale di innovazione all’impresa per l’Italia.”

La competizione è aperta a persone fisiche, team di progetto, imprese startup e imprese già costituite. I progetti imprenditoriali devono avere l’Italia come sede legale e base di sviluppo. La ricaduta economica e sociale di questi ultimi deve avvenire principalmente nel territorio italiano e deve generare esiti positivi, in primis occupazionali. Le idee proposte devono essere originali, innovative e attuabili, finanziariamente sostenibili e in grado di generare ritorni economici e avere un impatto sociale positivo sul territorio italiano. Oltre al Premio per l’Impresa e al Premio dall’idea all’impresa (riservato ai giovani fino a 35 anni di età massimo), ai quali si affianca come in precedenti edizioni il Premio Speciale Unicredit Start Lab, novità di quest’anno sono i Premi Corporate, assegnati da tre gruppi industriali che partecipano al Premio Gaetano Marzotto in qualità di partner con l’obiettivo di selezionare e premiare il progetto che ritengono più in linea con le rispettive strategie di crescita all’interno dei settori di riferimento indicati nel regolamento.

“L’alta partecipazione da parte delle realtà innovative italiane, registrata anche quest’anno, ci riempie di orgoglio – commenta Cristiano Seganfreddo, direttore dell’Associazione - e conferma l’importanza che nel settore dell’innovazione il Premio Gaetano Marzotto ha consolidato negli anni, affermandosi come la più significativa startup competition italiana. Oltre al considerevole montepremi messo in palio ogni anno, il Premio costituisce un vero e proprio network dell’innovazione, che vede tra i nostri partner i principali incubatori, acceleratori, fondi d’investimento, business angel, advisor, venture capital e istituti di formazione manageriale italiani a cui, da quest’anno, si sono affiancate anche tre importanti realtà industriali Italiane: CLN Group, Santex Rimar, Santa Margherita Gruppo Vinicolo. Con l’ingresso di questi nuovi importanti partner industriali, e l’istituzione dei rispettivi premi corporate, si concretizza il nostro obiettivo di far incontrare il mondo dell'innovazione e il sistema industriale italiano. Un orientamento che porteremo avanti con l’intento di aumentare il numero di questa tipologia di partner nelle future edizioni.” A livello geografico la regione con il più alto numero di adesioni è stata la Lombardia. Sono 578 in totale gli uomini che hanno partecipato al concorso e 226 le donne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio Gaetano Marzotto 2015: in gara 804 partecipanti per un milione di euro

VicenzaToday è in caricamento