rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Poste Italiane magnagati, animalisti denunciano il nuovo spot

Nel mirino delle associazioni animaliste è finita la nuova pubblicità di Poste Italiane. Nello spot si vede un bambino con una pentola in mano rincorrere un gatto, l'Aidaa: "E' istigazione al maltrattamento"

"Poste italiane istiga a mangiare i gatti" questa, in sintesi la denuncia mossa dall'Aidaa (Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente dopo la messa in onda del nuovo spot televisivo dell'azienda con partecipazione pubblica. La stessa accusa che da sempre viene rivolta ia vicentini, considerati un popolo di magnagati. 

IL VIDEO

Nella pubblicità si vede un bambino di 12 anni, per ironia della sorte vestito con una maglietta biancorossa, inseguire con una padella in mano un gatto che scappa dlla cucina. La voce fuori campo ironizza sulla sequenza, definendola una "fantasia di coniglio".  Una frase scherzosa, che, però, ha fatto scattare la denuncia verso il presidente di Poste Italiane. 

"Con cani e gattini non si scherza!- scrive l'Aidaa- Appare evidente che tale video, almeno nella scena relativa al gatto da cucinare, è lesiva dei diritti degli animali ma sopratutto istiga al maltrattamento di animali ai sensi dell’articolo 544 del codice penale, in quanto non è spiegato in nessun modo che si tratta di una parodia ma appare come una azione di consuetudine della cucina italiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste Italiane magnagati, animalisti denunciano il nuovo spot

VicenzaToday è in caricamento