rotate-mobile
Cronaca Bassano del Grappa

Ponte di Bassano, non è in fase di crollo ma c'è il rischio piene

Nel corso di una conferenza stampa, il sindaco di Bassano, Riccardo Poletto ha dato gli aggiornamenti sullo stato dei lavori. "Non è più possibile mettere in secca il Brenta per i lavori necessari"

Non c'è pericolo di crollo ma le piene autunnali del Brenta non possono lasciare tranquilli. E' quanto emerso nel corso della conferenza stampa tenuta dal sindaco di Bassano del Grappa, Riccardo Poletto, sulla situazione dei lavori al Ponte degli Alpini. 

A causa dell'annosa questione sull'assegnazione dei lavori, la prima finestra utile per mettere in secca il fiume, andare in alveo e fare gli interventi necessari per la messa in sicurezza dello storico monumento, è passata e bisognerà attendere gennaio. Nel frattempo, ha spiegato Poletto, sarà necessario capire cosa si può fare per limitare al minimo i rischi nelle probabili piene della stagione autunnale.


E' probabile che ci saranno costi aggiuntivi rispetto all'appalto ma Poletto ha sottolienato che salvare il Ponte del Palladio, oltre a garantire la sicurezza delle persone, è una priorità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte di Bassano, non è in fase di crollo ma c'è il rischio piene

VicenzaToday è in caricamento