rotate-mobile
Cronaca

Polizia locale, più controlli antidegrado e meno multe: trasgressori Ztl in aumento

Presentato il report dell'attività svolta in città nel 2019.Tutti gli interventi

Lunedì mattina, il consigliere delegato alle funzioni di studio, proposta e sviluppo di progetti specifici nell'ambito delle politiche per la sicurezza Nicolò Naclerio e il comandante Massimo Parolin hanno presentato i dati relativi al 2019 della Polizia locale.

Sul fronte del numero dei controlli antispaccio e antidegrado, in particolare, si registra un aumento del 71,3% per cento rispetto al 2018, indice del chiaro indirizzo dato nel 2019 dall'amministrazione a questo tipo di attività: a fronte di 2.456 interventi registrati nel 2018, infatti, quelli del 2019 sono stati 4.207.

“L'attenzione al territorio - ha detto il consigliere Nicolò Naclerio - è una priorità della nostra amministrazione. Questi risultati confermano che il territorio viene assiduamente pattugliato, non con il solo scopo di fare cassa, ma per avere una città vivibile e sicura. Sono ancora molte le azioni da intraprendere per raggiungere l'obiettivo, ma gli sforzi quotidiani cominciano a dare i primi frutti. Confido, a breve, di poter portare risultati ancora più significativi, anche grazie ad un indispensabile contributo degli altri settori comunali. Fondamentale, tra le altre, sarà la collaborazione con i servizi sociali per contrastare in modo efficace il fenomeno dei bivacchi”.

Nel dettaglio, il comandate Massimo Parolin ha evidenziato che i controlli antispaccio sono stati 208 nel 2018 a 740 controlli nel 2019 (+255,8%); per quanto riguarda il controllo del bivacco in aree pubbliche si è passati da 1.801 a 2.795 interventi (+55,2%); i controlli per consumo e detenzione di bevande alcoliche passano da 328 a 525 ( + 60,1%); quelli per contrastare i parcheggiatori abusivi sono stati 95 nel 2018 e 123 nel 2019 (+29,5%); infine sono stati 24 in entrambi gli anni i controlli su insediamenti e occupazioni abusive.

Particolarmente impegnativa, e anch'essa in aumento, risulta l'attività relativa ai procedimenti aperti dalla polizia giudiziaria che sono stati 2.065 nel 2018 e 2.384 nel 2019 (+15,4%). Le persone segnalate all'autorità giudiziaria sono state 152 nel 2018 e 391 nel 2019 ( +157,2%); le patenti ritirate sono state 30 nel 2018 e 95 nel 2019 (+ 216,7%).

Per quanto riguarda l'attività del Nos, nucleo operativo speciale, tra il 2018 e il 2019 le persone identificate passano da 247 a 313 (+26,7%), quelle segnalate al prefetto per uso di stupefacenti da 18 a 76 (+322,2%); l'individuazione attraverso il sistema di videosorveglianza di responsabili di illeciti passa da 41 a 77 casi (+87,8%). Risultano invece in calo i verbali per violazione del codice della strada, che passano da 94.805 a 73.230. (- 22,8%)

Tra queste, crescono le violazioni alla Ztl che passano da 21.404 a 23.449 (+ 9,6%), mentre calano le multe per mancato uso delle cinture di sicurezza (da 827 a 509, - 38,5%), per mancate revisioni (da 288 a 177, - 38,5%); per mancate coperture assicurative (da 102 a 87, - 14,7%).

Passano infine da 67 a 72 le multe per guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di stupefacenti; da 222 a 202 il numero di sequestri e fermi da 586 a 560 i rilievi di incidenti, di cui da 6 a 1 quelli mortali.

Significativa, infine, anche l'attività di redazione di verbali diversi dal codice della strada, che passano da 4.929 a 5.114.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia locale, più controlli antidegrado e meno multe: trasgressori Ztl in aumento

VicenzaToday è in caricamento