rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca Trissino

Multa colossale alla Miteni, l'iniziativa del Noe

Due giorni fa i carabinieri ambientali avrebbero irrogato alla società una ammenda da 3,6 milioni per omesse comunicazioni ambientali. L'azienda: «Sanzionato il mancato invio di un certificato. Faremo ricorso»

I Carabinieri del Noe di Treviso, che da mesi indagano sull'affaire Miteni, avrebbero irrogato alla società trissinese, da anni al centro di uno dei più grandi scandali ambientali del Veneto, una sanzione milionaria. Si tratta di un provvedimento di natura amministrativa e non penale per il quale l'ordinamento chiaramente prevede la possibile impugnazione. L'indiscrezione, che per di più stava girando insistentemente da un un paio di giorni tra i corridoi della Regione Veneto, stamani è stata confermata dalla Rai

Tuttavia l'entità della cifra, che sarebbe stata calcolata anche in ragione della omessa e ripetuta comunicazione di alcune certificazioni ambientali alle autorità preposte, pone un macigno, tra le altre, sulla richiesta di concordato che proprio l'azienda ha avanzato al tribunale berico alcune settimane fa. Per vero ad invocare più e più volte l'intervento degli organi competenti, anche sul piano amministrativo, affinché fossero elevate sanzioni all'indirizzo della fabbrica, erano stati a più riprese comitati e anche alcune forze politiche come il M5S.

Più nel dettaglio la maxi multa, (3,7 milioni l'importo secondo la Tv di Stato; 3,6 secondo Miteni) sarebbe stata notificata l'altro ieri proprio durante una visita del Noe in ditta; visita della quale solo Vicenzatoday.it (nonché il blog di scrive) avevano dato notizia. Sulle primissime l'azienda non si è pronunciata.

La risposta della Miteni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multa colossale alla Miteni, l'iniziativa del Noe

VicenzaToday è in caricamento