Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Pfas, M5S: "Ai medici mancano indicazioni dalla Regione"

Alcuni medici di Vicenza e l'Ordine di Verona dichiarano di non aver ricevuto indicazioni su come comportarsi in merito alla contaminazione dei pazienti risultante dall'analisi

Alcuni medici di Vicenza e l'Ordine di Verona dichiarano di non aver ricevuto indicazioni su come comportarsi in merito ai Pfas e alla contaminazione dei pazienti risultante dall'analisi.

Il capogruppo  del Movimento 5 Stelle Jacopo Berti, vicepresidente della commissione Sanità, chiede spiegazioni all’assessore Coletto: “La Giunta è venuta meno al suo dovere, ripetutamente, in tema di Pfas. Questa volta proprio sul territorio, perché i cittadini si rivolgono al medico di base per sapere cosa fare in merito alla salute dei propri figli. Pretendiamo spiegazioni, per questo ho scritto un’interrogazione all’assessore”.

La consigliera comunale del M5S di Montecchio, Sonia Perenzoni, ringrazia i medici: “A Vicenza alcuni medici mi hanno avvicinato per esprimere preoccupazione. Ringrazio loro e i medici veronesi che denunciano la lacuna, dimostrando prima di tutto cura e attenzione per i loro pazienti, oltre che rispetto del proprio dovere. Ciò che è invece mancato da parte delle istituzioni.

Una mamma mi ha informata che quando ha chiesto spiegazioni all'Ulss le hanno consigliato di rifare le analisi delle urine a pagamento. Dov'è quindi la gratuità degli accertamenti? Stessa cosa per quelli con alterazioni della tiroide".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pfas, M5S: "Ai medici mancano indicazioni dalla Regione"

VicenzaToday è in caricamento