rotate-mobile
Cronaca

I furbetti del parcheggio disabili: usavano pass di anziani morti

Controlli della polizia locale sui parcheggi riservati ai disabili. Due infrazioni scoperte in tre giorni: usavano pass di deceduti. I permessi sono stati ritirati e le auto rimosse

Ritirati due permessi per portatori di handicap utilizzati indebitamente. La settimana scorsa i controlli mirati effettuati dagli agenti della polizia locale hanno portato alla scoperta di due casi di uso improprio. BASSANO: USAVA PERMESSO SCADUTO

Mercoledì alle 17 in viale San Lazzaro un’auto era in sosta su uno stallo per disabili: gli agenti hanno appurato che la titolare dell’autorizzazione era morta l’anno scorso; ad utilizzare il pass era il figlio della donna, proprietario dell’auto controllata.


Sabato sera alle 19.30, nel parcheggio di viale Eretenio, su un’auto parcheggiata nei posti per i disabili era esposto un permesso per portatori di handicap assegnato a una persona deceduta nel 2010. I due permessi sono stati ritirati e le auto rimosse; i due automobilisti dovranno pagare le spese di rimozione e un verbale di 80 euro. Se i permessi vengono utilizzati scorrettamente per la sosta, la sanzione è di 80 euro; se vengono invece sfruttati per il transito in ztl, la sanzione sale a 156 euro. In caso di falsificazione del contrassegno, scatta anche la denuncia per falso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I furbetti del parcheggio disabili: usavano pass di anziani morti

VicenzaToday è in caricamento