rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Parcheggi a pagamento: il ministero resetta il giro di vite

"Niente multe a chi sfora la sosta" Parola del ministro dei trasporti, ma a Vicenza in materia di parcheggi il giro di vite è appena arrivato. Chi ha ragione?

Il Comune di Vicenza e Aim avevano appena reso noti i dati sull'andamento del primo mese della nuova dottrina in fatto di parcheggi, ma da Roma è arrivata la "bomba":«Niente multe a chi sfora la sosta».

La nota spedita direttamente dal ministero dei Trasporti, che ha risposto ad un quesito posto dal Comune di Lecce. Una presa di posizione che di fatto chiude ad ogni nuova interpretazione: negli stalli con le strisce blu senza limiti orari, chi "dimenticherà" l'auto per ore, pagando solo il ticket minimo, dovrà al massimo mettere la differenza tra quanto versato e il tempo in più del parcheggio. 

Insomma niente sanzioni, come invece accade a Vicenza che da poco più di un mese ha istituito le penali sul ticket scaduto. La multa varia dai 15 ai 25 euro a seconda della zona dello stallo. Dall'entrata in vigore della penale, gli ausiliari del traffico hanno elevato 1500 sanzioni, molte delle quali proprio per il ticket scaduto e che ora potrebbero rivelarsi carta straccia. Vista la presa di posizione del ministero vincere il ricorso contro la sanzione sembra scontato. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggi a pagamento: il ministero resetta il giro di vite

VicenzaToday è in caricamento