rotate-mobile
Cronaca Cogollo del Cengio

Cogollo del Cengio, ritrovate ossa di donna: indagini per svelare il mistero

La raccapricciante scoperta è avvenuta nel pomeriggio di ieri. Secondo le prime rilevazioni, i resti potrebbero essere stati lì da mesi, forse anni. Non si esclude l'ipotesi di un suicidio

Un ritrovamento da film dell'orrore quello di ieri pomeriggio a Cogollo del Cengio: un teschio ed alcune ossa, probabilmente di una donna.

Le richerche sono proseguite anche con l'oscurità, grazie ai fari dei vigili del fuoco di Schio. Sul posto hanno lavorato per ore i carabinieri del reparto investigativo di Vicenza, che hanno proceduto al recupero dei resti. Del fatto è stata informata la pm di turno, Cristina Gava, della Procura di Vicenza.

Un medico legale ha iniziato a compiere i rilievi del caso. Secondo lo stato dei resti, il corpo potrebbe essere in quel luogo anche da molti mesi, probabilmente anni. Per il momento gli investigatori non sembrano essere in grado di collegare il ritrovamento delle ossa con qualche denuncia di scomparsa nel vicentino, anche se non è escluso che la donna potesse essere originaria di un'altra provincia.


Un'altra ipotesi, visto che l'area si trova sotto al ponte Sant'Agata, noto per i gesti tracigi, è quella di un suicidio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cogollo del Cengio, ritrovate ossa di donna: indagini per svelare il mistero

VicenzaToday è in caricamento