menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mascherine illegali: maxi-sequestro nel Vicentino

L'operazione è stata condotta dai carabinieri del Nas e dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. I dispositivi non sarebbero risultati confermi alle disposizioni CE

I carabinieri del Nas di Cremona, assieme al personale dell’agenzia delle dogane e monopoli di Trieste, hanno sequestrato 900mila mascherine non conformi, importate dalla Cina, e stoccate in un magazzino in provincia di Vicenza. 

Il deposito risulta essere in uso a una società con sede legale a Milano e specializzata nella distribuzione sul territorio nazionale di dispositivi medici di protezione individuale. Le mascherine sequestrate hanno un valore complessivo di circa 1, 5 milioni di euro e - da quanto è emrso dalle indagini - sarebbero risultate prive delle attestazioni di conformità CE prevista per i dispositivi di “classe I”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, il Veneto resta zona arancione

social

Frittelle veneziane: scopri la storia e la ricetta originale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento