rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca

Operazione della guardia di finanza di Vicenza a Padova: arrestati 4 maxi-spacciatori

L'operazione è avvenuta nella serata di mercoledì, in due appartamenti abitati da nigeriani nella città del Santo. In manette 4 nigeriani, uno ha tentato la fuga calandosi dal 4° piano

Maxi operazione anti-droga della guardia di finanza di Vicenza in due appartamenti Padova. In manette sono finiti 4 nigeriani: S.U.O. di 32 anni con dimora a Vicenza, A.C.I. 33 anni, che cedeva materialmente la droga al vicentino, E.N. 44 anni, che la custodiva nel suo appartamento ed E.P. 36 anni, sempre di nazionalità nigeriana, inizialmente sfuggito al blitz arrampicandosi sul tetto della palazzina (di quattro piani), è stato successivamente individuato e quindi catturato dopo un rocambolesco tentativo di fuga, che è culminato nel tentativo di calarsi lungo la parete dell’edificio utilizzando il tubo di scolo delle grondaie
 
IL BLITZ  è avvenuto nella serata del 26 marzo. Secondo quanto si apprende, le fiamme gialle hanno rinvenuto decine di panetti di marijuana, di diverso taglio (dal ½ kg ai 2 kg) per un peso complessivo di 25 kg, pronti per essere venduti all’ingrosso, prevalentemente a connazionali prevenienti da diverse parti del Veneto, tra cui anche Vicenza. Nel corso delle perquisizioni sono stati sequestrati anche un bilancino di precisione e € 750 in contanti, oltre a una decina di telefoni cellulari e numerosissime schede SIM. Sono stati rinvenuti, inoltre, circa duecento confezioni in cellophane già utilizzati, ciascuno che poteva contenere fino a 2 kg di marijuana, che testimoniano uno smercio complessivo di 400 kg di sostanza stupefacente.

LE INDAGINI, coordinate dal sostituto procuratore di Vicenza, Paolo Pecori, attraverso una meticolosa ricostruzione e un attento monitoraggio dei movimenti di principali rifornitori di marijuana per gli spacciatori della piazza di Vicenza, hanno permesso di identificare, quindi, quello che può essere definito un deposito di smistamento della droga per tutto il Veneto, gestito da un gruppo di nigeriani. Il servizio è stato intrapreso seguendo i movimenti di S.U.O. di 32 anni, che ha proceduto all’acquisto di una partita di oltre mezzo chilo di marijuana. A quel punto, i finanzieri della Sezione Mobile hanno deciso di intervenire bloccando l'acquirente.

LA PERQUISIZIONE è avvenuta nei due appartamenti nelle disponibilità dell’organizzazione: uno utilizzato come deposito della droga, l’altro come luogo di cessione. Nel primo è stato rinvenuto l’ingente quantitativo di marijuana confezionata nel cellophane e pronta a soddisfare le diverse esigenze quantitative dei clienti. I 25 kg sequestrati avrebbero fruttato all’organizzazione criminale, dalla vendita all’ingrosso, circa 50mila euro, mentre sul mercato del dettaglio il valore della partita è di circa 125mila euro. I soggetti tratti in arresto dalle fiamme gialle sono stati associati nel corso della notte alla Casa Circondariale di Padova. I riscontri investigativi finora acquisiti permettono di affermare che spacciatori nigeriani operanti nelle zone centrali di Vicenza si rifornivano dal quel deposito di Padova, con ordini di almeno una decina di kg alla settimana.


LO SPACCIO Con l’operazione è stato reciso un importante canale di rifornimento per gli spacciatori che operano soprattutto nelle zone centrali del capoluogo berico. Nella prima fase dell'indagine, lo scorso 22 febbraio, si era fermato alle porte di Vicenza un cittadino nigeriano - A. K. di anni 24 - formalmente residente a Bari ma da diverso tempo domiciliato a Vicenza, che occultava nella propria auto 4,4 kg di marijuana appena ritirata a Padova dagli stessi fornitori arrestati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione della guardia di finanza di Vicenza a Padova: arrestati 4 maxi-spacciatori

VicenzaToday è in caricamento