Cronaca

Operaio non pagato demolisce il cantiere in cui lavorava

L'intervento della polizia. La ditta edile non ha sporto denuncia

Verso le ore 13.30 di lunedì, un equipaggio in servizio di volante della questura è intervenuto a Vicenza, in via Bellini, all’interno di un’area di cantiere, dove era stata segnalata la presenza di una persona che - utilizzando un trapano pneumatico - stava demolendo dei lavori in muratura da poco eseguiti. 

L’uomo veniva subito identificato dagli agenti per S. A. S. H. cittadino egiziano del 1998, in regola con il permesso di soggiorno, il quale, alla richiesta dei poliziotti di spiegare cosa stesse facendo, dichiarava di aver eseguito dei lavori all’interno del cantiere e di non essere stato pagato dal proprietario, nonostante i ripetuti solleciti. Per tale motivo, all’ennesimo diniego di provvedere al pagamento, aveva deciso di demolire il lavoro che egli stesso aveva in precedenza realizzato. 

Nel frattempo sopraggiungeva all’interno del cantiere un collega dell’operaio egiziano che cercava di calmarlo, spiegandogli come dovesse attendere ancora solo qualche giorno per il pagamento, come gli era stato detto dal proprietario. 

Le parti venivano quindi informate sulle proprie facoltà di legge ma dichiaravano che al momento non intendevano adire le vie legali, in attesa che la situazione si sistemasse. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operaio non pagato demolisce il cantiere in cui lavorava
VicenzaToday è in caricamento