Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Noventa Vicentina

Femminicidio Rita Amenze, Pellizzari non risponde: i carabinieri cercano l'arma del delitto

Confermato l'arresto del 61enne accusato dell'omicidio della moglie 30enne. L'uomo si è avvalso della facoltà di non rispondere ma avrebbe dato indicazioni per il ritrovamento della pistola

Si è svolta nella mattinata di martedì l'udienza di convalida dell'arresto di Pierangelo Pellizzari, il 61enne accusato dell'omicidio della moglie 30enne Rita Amenze, freddata con 4 colpi di pistola nella mattinata di venerdì, a Noventa Vicentina.

L'uomo, accusato di omicidio aggravato, porto abusivo di arma e minaccia aggravata, si è avvalso della facoltà di non rispondere ma - secondo quando riferito dal suo avvocato - avrebbe dato delle indicazioni utili al ritrovamento dell'arma del delitto. I carabinieri, che stanno cercando la pistola, per ora sono chiusi nel riserbo investigativo. 

Pelizzari è stato arrestato alle 14 di sabato dopo che i militari lo hanno sorpreso in un’abitazione di famiglia in disuso a poche decine di metri dalla residenza dell'uomo, a Quargente di Villaga. Il 61enne avrebbe premuto il grilletto in quanto incapace di accettare la decisione della moglie Rita Amenze di separarsi. 

Rita si era già allontanata dal marito da circa un mese, nel corso del quale era stata in Nigeria a trovare i suoi tre figli - tra i quali un bimbo di tre anni - avuti da una precedente relazione. La donna aveva già iniziato le pratiche per il ricongiungimento famigliare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Femminicidio Rita Amenze, Pellizzari non risponde: i carabinieri cercano l'arma del delitto

VicenzaToday è in caricamento