Cronaca Noventa Vicentina

Freddata da quattro colpi di pistola: lei lo voleva lasciare, di lui ancora nessuna traccia

Continuano incessantemente le ricerche del presunto assassino di Rita Amenze. I carabinieri hanno circondato l'abitazione dell'uomo ma lui non c'era, ha proseguito la fuga a piedi. Nel frattempo si cerca di far chiarezza sull'accaduto. La vittima aveva da poco manifestato la volontà di separarsi

Pierangelo Pellizzari avrebbe premuto il grilletto in quanto incapace di accettare la decisione della moglie Rita Amenze di separarsi. Mentre continuano le ricerche del presunto assassino della 30enne, freddata da quattro colpi di pistola alle prime luci dell'alba di venerdì, nel parcheggio della ditta dove lavorava, gli inquirenti cercano di far luce sull'accaduto.

Le ricerche

Subito dopo l'accaduto Pierangelo Pellizzari si è dato alla fuga a bordo della Jeep Cherokee grigia, si è fermato a prendere un caffè in un bar della zona e poi ha fatto perdere le sue tracce. I militari intervenuti sul posto hanno dato vita ad una vera e propria caccia all'uomo. La sua auto è stata rinvenuta davanti all'abitazione di via Quargente, a Villaga, ma dell'uomo non c'è traccia. Si sospetta che si sia dileguato a piedi sulle colline dei Berici.

Da quanto si apprende la vittima era da poco rientrata dalle vacanze trascorse nel suo paese d'origine, la Nigeria, e avrebbe manifestato al marito la volontà di chiudere il rapporto. Sembra però che avesse paura dell'uomo tanto da farsi accompagnare dalle colleghe al lavoro.

L'appello della sorella

Il femminicidio di Noventa ha avuto indubbiamente una grande cassa di risonanza a livello nazionale e nella serata di venerdì, le telecamere della trasmissione Mediaset Quarto Grado, hanno messo insieme una serie di voci vicino alla coppia. La sorella del presunto assassino ha lanciato un appello ai carabinieri: «Costituisciti ai carabinieri».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Freddata da quattro colpi di pistola: lei lo voleva lasciare, di lui ancora nessuna traccia

VicenzaToday è in caricamento