Cornedo, uccise il vicino: annullata sentenza per la seconda volta

La Cassazione ha accolto il ricorso dell'avvocato di Tiziano Zordan, che nel 2011, dopo l'ennesima rissa, colpì con un piede di porco il pensionato Flavio Sartori

Nuovo colpo di scena nell'omicidio di Cereda risalente al 23 settembre 2011. La Cassazione ha infatti annullato per la seconda volta la condanna di Tiziano Zordan, 45enne che all'epoca ferì mortalmente il vicino di casa Flavio Sartori dopo averlo colpito più volte al capo con un piede di porco. 

Nel 2012 Zordan fu condannato a 12 anni oltre ad un risarcimento economico di 245mila euro a favore della vedova di Sartori. In Appello gli anni di condanna furono ridotti a 10. La Cassazione annullò la seconda condanna e la pena ridotta a 9 anni e 4 mesi. 

Ora i giudici hanno accolto la richiesta dell'avvocato di Zordan, Emanuele Fragasso jr: un nuovo processo che tenga conto delle circostanze e in particolare del comportamento provocatorio della vittima.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO|Inferno di fuoco all'alba: colonna di fumo visibile per chilometri

  • La classifica delle migliori scuole d'Italia: scopri le vicentine

  • Allerta meteo, occhi puntati sul Bacchiglione: piena prevista per mezzanotte

  • Minore va in crisi al reparto psichiatrico: i sanitari non riescono a calmarlo e chiamano i carabinieri 

  • Volo di 5 metri dal capannone: gravissimo operaio

  • Contributi fino a 1000 euro per trasformare l'auto in Gpl o metano

Torna su
VicenzaToday è in caricamento