Cronaca

Noventa vicentina, bimbo nato senza un braccio, alterata l'ecografia

Il feto era focomelico ma durante la gravidanza gli esami non avevano indicato alcun problema. Rinviata a giudizio una ginecologa, avrebbe alterato un'ecografia. Il processo inizierà a febbraio

Durante la gravidanza la ginecologa non si sarebbe accorta che il feto era focomelico, il piccolo nacque senza un braccio ma quando i genitori chiesero la cartella clinica, trovarono un ecografia alterata. Il caso è finito in tribunale.

Come riportato nella versione cartacea de Il Giornale di Vicenza, il parto avvenne nel febbraio di tre anni fa all'ospedale di Vicenza. Rinviata a giudizio la ginecologa che seguì la coppia durante la gravidanza a Noventa Vicentina. Secondo l'accusa, la dottoressa, 39enne di Soave, avrebbe alterato l'ecografia inserita nella cartella clinica del bambino per nascondere l'errore. Dopo l'esame della morfologia del feto al secondo trimestre, la donna avrebbe rassicurato i genitori attestando la visualizzazione mani e piedi, particolare non presente nelle carte dopo il parto. 

La ginecologa nega con forza l’accusa della procura di "falsità materiale commessa da pubblico ufficiale in atto pubblico". Si difenderà dal prossimo febbraio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Noventa vicentina, bimbo nato senza un braccio, alterata l'ecografia

VicenzaToday è in caricamento