rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca Noventa Vicentina

Noventa, Ligabue e Varazze sono una truffa: tre denunciati

I carabinieri di Noventa hanno denunciato C.G., italiano 29enne, residente a Treviso, per aver venduto biglietti per il concerto di Ligabue inesistenti mentre due napoletani avevano preso la caparra per un appartamento a Varazze di cui non avevano disponibilità

I carabinieri di Noventa Vicentina, nell’ultima settimana sono venuti a capo di due truffe on-line denunciando tre persone per questo fenomeno isempre fastidioso.

A conclusione della prima indagine, veniva deferito in stato di liberta per “truffa”, C.G., italiano 29enne, residente a Treviso, gravato da precedenti di polizia specifici. A seguito della denuncia presentata da un signore 50enne di Noventa e dalle successive indagini, è emerso che la vittima, dopo i primi contatti attraverso un social network per l’acquisto di tre biglietti del concerto di Ligabue tenutosi a Monza lo scorso 24 settembre, aveva versato al truffatore la somma di € 210,00 mediante bonifico bancario. Quest’ultimo, una volta conseguito il pagamento, si rendeva irreperibile non fornendo quindi i biglietti alla parte offesa che riusciva, per fortuna, a revocare il bonifico ma purtroppo non riusciva ad andare all’agognato concerto.


La seconda vicenda portava i carabinieri della Stazione di Noventa Vicentina al deferimento in stato di libertà per “sostituzione di persona e truffa in concorso” di N. G., napoletano 48enne, residente a Casoria e S.M., napoletano anch’esso 34enne, residente a Quarto (NA), entrambi gravati da precedenti di polizia. I due, tramite un sito di e-commerce, concordavano, nel mese di marzo, con una signora 39enne di Noventa Vicentina, tramite una complice che fingeva di essere una donna bolognese, la locazione di un immobile assolutamente inesistente a Varazze (SV) nel periodo di luglio per trascorrere le vacanze, facendo versare su una carta prepagata dalla persona offesa la caparra di 130 € per poi rendersi anche questi irreperibili. La signora prima di partire, avendo intuito la possibile truffa, aveva chiamato la Polizia Locale del posto scoprendo che la casa non esisteva: le vacanze sulla riviera ligure erano svanite.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Noventa, Ligabue e Varazze sono una truffa: tre denunciati

VicenzaToday è in caricamento