Cronaca

Noventa, gara di solidarietà per il piccolo Giulio: servono soldi per la cura

Il bimbo è affetto da autismo e una terapia molto costosa potrebbe aiutarlo, i genitori precari hnno lanciato il "Progetto Giulio" per raccogliere i fondi e tutto il paese si è stretto attorno a loro

Francesco ed Elena i genitori di Giulio

Montagna e Noventa si sono strette attorno alla famiglia di Giulio un bimbo di 3 anni affetto da autismo.

Francesco Parolo, 30 anni e la moglie Elena, 27, quando hanno saputo che il più piccolo dei loro bambini avrebbe dovuto convivere con questo problema non si sono abbattuti. Superato lo shock si sono rivolti ai medici decidendo di scommettere sul metodo Aba (Applied behavior analysis) una cura molto costosa e complessa.

Come riportato sulle pagine de Il Giornale di Vicenza, i due coniugi sono entrambi precari per questo hanno deciso di chiedere aiuto a tutti aprendo tramite all’associazione Aabb Montagnana hanno aperto il "Progetto Giulio": una raccolta fondi permetterà al piccolo di continuare le cure. 

la decisione non è stata facile ma i due genitori hanno preferito chiedere aiuto alla comunità piuttosto che ipotecare la loro casa e mettere così a rischio il futuro i Giulio e Marco il fratello più grande. 

Grazie anche alla pagina Facebook del progetto, il tam tam mediatico ha funzionato alla grande. Tantissime le donazioni che permetteranno a Giulio, e forse in seguito ad altri, di continuare la cura. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Noventa, gara di solidarietà per il piccolo Giulio: servono soldi per la cura

VicenzaToday è in caricamento