Nove, spara alla ruspa che gli ha investito il cane: nei guai un cacciatore

Ha reagito alla morte dell'animale sparando dei colpi contro il mezzo del cantiere della Pedemontana. Denunciato un 43enne di Tezze sul Brenta

Momenti di paura a Nove. Sabato mattina un cacciatore di 43 anni residente a Tezze sul Brenta stava attraversando con una muta di cani la zona del cantiere della Pedemontana nei pressi della ditta Alpe Trans quando un animale è sfuggito, infilandosi dentro l'area di movimentazione mezzi.

In quel momento una ruspa, guidata da un operaio, stava facendo delle manovre e ha investito per errore il cane, che è morto poco dopo. Immediata la reazione del cacciatore che,  imbracciato il fucile, ha sparato dei colpi contro il mezzo.

Sul posto sono successivamente intervenuti i carabinieri che hanno sequestrato l'arma e sospeso la licenza di cacci al 43enne. L'uomo è stato denunciato per minaccia aggravata, esplosioni pericole e danneggiamento. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Divorziano dopo sessant'anni di matrimonio perchè lui vuole farsi prete

  • Ritrovata la bambina di 11 anni scomparsa sulle colline

Torna su
VicenzaToday è in caricamento