Notte turbolenta nelle disco di Vicenza

Gli agenti delle volanti sono intervenuti al Kiss prima e al Custom poi

E' già cominciato il weekend di super lavoro degli agenti della Polizia di Stato di Vicenza. La scorsa notte le pattuglie sono dovute intervenire in due noti locali della città, il Kiss Sexy Disco, in via Vecchia Ferriera e al  Custom di via Zamenhoff.

Lo strip club

Nel primo caso, si trattava di due clienti vicentini che, dopo una serata di costose follie e in preda ai fumi dell'alcool, non volevano pagare. Alla vista degli agenti, la situazione è tornata alla normalità ma, mezz'ora dopo, la pantera ha notato una Panda zigzagare lungo viale degli Scaligeri. Fermata l'auto, il conducente, un 44enne di Pojana Maggiore, è stato sottoposto all'alcoltest, risultando quasi sei volte oltre il limite: il passeggero aveva un tasso di poco inferiore. L'auto è stata quindi sequestrata, come sono state ritirate le patenti di entrambi e la vicenda proseguirà in tribunale. 

Il locale hip hop

Si è risolto invece con un accordo "amichevole" il movimentato episodio avvenuto al Custom. Una 24enne vicentina di origini colombiane a un certo punto si è accorta che le era stato rubato il cellulare e, come una furia, ha raggiunto la consolle del dj per far spegnere la musica e lanciare un messaggio di allerta ai presenti. Non ricevendo ascolto dal musicista, la ragazza non ha trovato altra soluzione che divelgere il microfono per prenderne possesso. Anche in questo caso, alla vista degli agenti, la situazione è tornata alla normalità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

  • Investito in bici dal rimorchio di un camion: gravissimo 14enne

Torna su
VicenzaToday è in caricamento