Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Nanto

Nanto, raffica di furti durante la fiaccolata per Stacchio

Cittadini di Nanto e dintorni in fila alla caserma dei carabinieri per denunciare una raffica di furti, avvenuta nella serata dedicata al benzinaio

Nanto nel mirino dei ladri. Mentre i cittadini sfilavano in solidarietà a Graziano Stacchio, il benzinaio che ha sparato a un rapinatore, uccidendolo, i malviventi si preoccupavano di ripulire le case. 15 colpi in pochi giorni e fila davanti alla caserma dei carabinieri. 

In paese in pochi credono all'idea di una spedizione punitiva dopo la fiaccolata, ma sono in molti a non rassegnarsi alle continue visite dei ladri e a correre a  fare le carte per il porto d'armi. Grande spavento per una signora, già vittima di furti, che nella notte ha visto delle torce in cucina ed è corsa a chiudersi all'interno del bagno. lo stesso giorno aveva rassicurato suo figlio: "Nanto è un paese sicuro". 

Come riportato da il Giornale di Vicenza, il sindaco di Nanto Ulisse Borotto venerdì ha convocato un consiglio comunale straordinario aperto alla cittadinanza e ai sindaci della zona: «Questi furti sembrano fatti apposta per sollevare il polverone - ha detto al giornale di Vicenza Borotto -. Una vendetta? Ma no, penso piuttosto che qualcuno ne abbia approfittato per dare la colpa ai nomadi. Questi sono ladri che conoscono la zona, forse hanno un basista».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nanto, raffica di furti durante la fiaccolata per Stacchio

VicenzaToday è in caricamento