rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Vicenza, casse in rosso e poche multe: spunta l'ipotesi autovelox

A Vicenza viene staccato un verbale ogni tre giorni per eccesso di velocità e l'incasso nel 2013 è stato di mezzo milione in meno rispetto al preventivato. L'assessore alla sicurezza corre ai ripari

Appena un verbale ogni tre giorni per eccesso di velocità a Vicenza. Il dato può far felici molti automobilisti ma a piangere sono le casse comunali: nel 2013 sono arrivati appena due milioni e 500mila euro rispetto ai tre milioni preventivati. Colpa anche dell'introduzione dello sconto del 30% per chi paga entro 5 giorni, colpa anche della crisi, visto che aumentano gli insolventi, ma l'assessore alla Sicurezza Dario Rotondi sta pensando di correre ai ripari. 


Secondo quanto riporta Il Giornale di Vicenza, l'ipotesi che circola negli uffici è quella di installare delle postazioni fisse per rilevare e sanzionare chi corre troppo. Rotondi, infatti, sin da inizio mandato aveva annunciato che avrebbe previglegiato le operazioni di polizia giudiziaria e che avrebbe utilizzato meno personale per le attività di controllo stradale. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, casse in rosso e poche multe: spunta l'ipotesi autovelox

VicenzaToday è in caricamento