rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

Morta all'albergo cittadino: indaga la polizia

Una donna di mezz'età è deceduta in circostanze non ancora chiarite nella struttura di contrà Pusterla: sull'episodio, sul quale si staglia l'ombra della tossicodipendenza, stanno eseguendo una serie di accertamenti sia la questura sia i servizi sociali: proprio mentre l'esecutivo municipale si complimenta con le forze dell'ordine per una operazione «anti droga» eseguita nel capoluogo

Una donna italiana sulla quarantina  anni sarebbe deceduta ieri 8 marzo nell'albergo cittadino di Vicenza, struttura nella quale trovano riparo persone senza alloggio. Sull'episodio, i cui contorni sono ancora tutti da chiarire, sarebbero in corso due distinte indagini: la prima da parte della squadra mobile di Vicenza che proprio ieri ha fatto visita alla struttura di contrà Pusterla: la seconda invece sarebbe in corso da parte degli incaricati del referato ai servizi sociali che fa capo all'assessore Marco Zocca. Sulle prime, ma le circostanze sono ancora da confermare, sarebbe emerso che la donna sarebbe morta ieri nella sala relax del piano terra. Un locale nel quale passano il tempo alcuni ospiti dell'albergo cittadino che non possono o non desiderano uscire durante le ore diurne. La ospite, con un passato burrascoso alle spalle fatto di disagio e di tossicodipendenza aveva avuto diversi figli, tutti affidati peraltro. Anche con l'aiuto delle autorità sanitarie, i funzionari dell'assessorato al sociale stanno cercando di capire se il decesso sia ascrivibile alla stato psicofisico nel quale la donna (nota alle autorità sanitarie, alle forze dell'ordine e al Comune di Vicenza) «sarebbe ripiombata». Sullo sfondo però rimane la situazione all'albergo cittadino. Che dovrebbe essere una struttura dedicata a chi ha temporanei problemi di alloggio. E nella quale invece finiscono da anni e anni casi di ogni genere quasi sempre cronicizzati: sia da un punto di vista sociale che, non di rado, sanitario. Anche perché il personale incaricato non fa parte dell'amministrazione comunale ma è espressione di una cooperativa che ha ricevuto un incarico ad hoc. La novità peraltro arriva in un momento particolare perché proprio mentre in queste ore la giunta comunale di Vicenza si complimenta con la questura berica per una vasta operazione anti-droga andata in porto di recente, all'albergo cittadino, il giorno della festa della donna, giustappunto una signora con una serie problemi alle spalle avrebbe perso la vita in circostanze ancora non del tutto comprese. Ma che cosa pensa al riguardo l'esecutivo municipale? Chi scrive ha interpellato l'assessore Zocca. Da quest'ultimo però, almeno per il momento, non è giunto alcun commento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morta all'albergo cittadino: indaga la polizia

VicenzaToday è in caricamento