rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca Montecchio Maggiore

Montecchio Maggiore, "50mila euro o vengono a trovarti a casa": condannato ricattatore

I carabinieri di Valdagno l'avevano arrestato in flagranza perché da tempo estorceva con minacce denaro a un 59enne. Il tribunale ha emesso la sentenza: 3 anni e 4 mesi più diecimila euro per danni

"Alle tue spalle hai persone che non scherzano, che ti seguono continuamente e che sorvegliano anche tua moglie" con queste minacce, sia verbali che via sms, un siciliano 40enne da tempo ricattava un 59enne residente nell'hinterland vicentino. Lo scopo era quello di farsi consegnare la somma di 50mila euro, riuscendo incassarne 20mila.

Gli ultimi mille erano però una trappola. Ad attendere il siciliano c'erano anche i carabinieri di Valdagno. Arrestato in flagranza di reato, il 40enne è stato condannato nei giorni scorsi dal tribunale di Vicenza alla pena di 3 anni e 4 mesi e al risarcimento di 10mila euro per danni. 

La vicenda è successa nell'ottobre del 2016. Il catanese, residente a Montecchio Maggiore, da mesi ricattava la sua vittima con minacce varie, che andavano dal rivelare ad altri episodi della vita intima dell'uomo fino a promettere di inviargli a casa degli "amici" se non avesse pagato.

Il malcapitato, oltre a vivere in uno stato di angoscia profonda, dopo aver consegnato una parte dei soldi richiesti, non ha più retto ed è andato dai carabinieri. Dopo aver congegnato una trappola i militari sono intervenuti al momento della consegna del denaro e sono scattate le manette. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montecchio Maggiore, "50mila euro o vengono a trovarti a casa": condannato ricattatore

VicenzaToday è in caricamento