rotate-mobile
Cronaca Montecchio Maggiore

In monopattino a 80 all'ora, fermato e multato dalla polizia locale: il mezzo verrà distrutto

L'uomo, all'alt degli agenti, ha tentato la fuga. Sanzioni per oltre 6mila euro sulle strade nel primo fine settimana di ottobre

È stato fermato mercoledì mattina dalla polizia locale dei Castelli mentre percorreva a bordo del suo monopattino via Lombardi a Montecchio Maggiore in direzione Altavilla. Peccato che l’uomo, 34enne, stava correndo ad una velocità decisamente troppo elevata rispetto al mezzo sul quale viaggiava, e nel momento in cui gli agenti gli hanno intimato l’alt, ha tentato la fuga accelerando ulteriormente e raggiungendo quasi gli 80 chilometri orari. Un vero e proprio record per un monopattino, se si considera tra l’altro che il limite di velocità massima per la tipologia di veicolo elettrico è fissata in 20 chilometri orari. Senza considerare la situazione di pericolo che si era venuta a creare anche per gli altri utenti della strada. Raggiunto dalla polizia locale, per l’uomo è scattata una sanzione da 100 euro mentre il monopattino irregolare è stato posto sotto sequestro finalizzato alla confisca obbligatoria. Il mezzo verrà distrutto. 

Nel corso del primo fine settimana di ottobre la polizia locale dei Castelli ha elevato sanzioni per un totale che supera nel complesso i 6mila euro, tra violazioni al codice della strada, guida con telefonino, mancato rispetto di precedenze, semafori rossi e velocità eccessiva. Registrati anche due casi di automobilisti beccati sulla S.R 11 mentre si accostavano per far salire in auto una prostituta, mentre in zona Melaro e in via Trieste altri due uomini sono stati fermati per guida in stato di ebbrezza, in particolare uno, alla guida di una Passat, aveva un tasso alcolemico quasi triplo rispetto al limite massimo consentito. Per entrambi si configura il reato di guida in stato di ebbrezza con sospensione della patente e successiva sanzione penale. 

«Non smetteremo mai di sottolineare quanto sia importante rispettare il Codice della Strada, – dice il sindaco di Montecchio Maggiore, Gianfranco Trapula – ne va della salute di tutti coloro che si trovano a viaggiare sulle nostre strade. I controlli della Polizia locale sono una garanzia di maggiore sicurezza, ma anche un deterrente a mettere in atto comportamenti scorretti o pericolosi per sé e per gli altri».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In monopattino a 80 all'ora, fermato e multato dalla polizia locale: il mezzo verrà distrutto

VicenzaToday è in caricamento